Crea sito

In India, c’è una misteriosa città nel deserto abbandonata all’improvviso

Terremoto, oppressione, necessità di fonti d’acqua: la fuga degli abitanti di Kuldhara, nel deserto del Thar, è ancora avvolta dal mistero

Nel Thar – regione desertica nello stato indiano del Rajasthan -, a est del corso inferiore del fiume Indo, c’è un villaggio che è un mistero. È la città di Kuldhara. Un luogo che è un gigantesco punto di domanda: i suoi abitanti sono scappati dal giorno alla notte, e nessuno sa il perché.

Siamo 20 chilometri a ovest da Jaisalmer. Da qui, una strada polverosa conduce a Kuldhara. Mano a mano che la si percorre, la presenza umana si fa sempre più scarsa. E così pure la vegetazione. Eppure, nonostante l’aridità del territorio, gli abitanti del villaggio, i Paliwal Brahmins, – grazie alle acque del fiume stagionale Kakni – si dedicavano all’agricoltura. Ed erano riusciti a far crescere quel piccolo villaggio fino a trasformarlo in un luogo famoso in tutto il Paese. Tuttavia, in una notte del 1825, in fretta e furia, se ne andarono. Lasciarono ogni cosa al suo posto tanto che oggi, a duecento anni di distanza, la sensazione che questo luogo regala è davvero spettrale.

Secondo alcuni studiosi, a costringere le persone alla fuga fu l’oppressione del governatore locale, Salim Singh. Famoso per i suoi ben poco ortodossi metodi di tassazione, pare che pretendesse di avere in moglie la figlia del capo villaggio. E che, al rifiuto del padre, avesse promesso di tassare ancor più pesantemente tutti gli abitanti. Altri, invece, sostengono a causare la fuga sia stata la necessità di spostarsi in un luogo in cui l’approvvigionamento idrico fosse più semplice. Infine, un ulteriore studio imputa la fuga ad un terremoto, che avrebbe distrutto Kuldhara così come altri villaggi vicini. Ciò che è certo, e che da qui la gente scappò in tutta fretta, lasciandosi alle spalle case e averi: nessuno assistette alla fuga, e per secoli nessuno seppe dove i Paliwal si fossero trasferiti.

Sembra che, prima di andarsene, gli abitanti abbiano lanciato una maledizione: nessuno avrebbe mai più abitato quel villaggio che, oggi, è una vera e propria attrazione turistica. Le sue case sono praticamente intatte, e così pure un piccolo tempio. La sensazione, passeggiando tra i suoi resti e le sue vie, è straniante. C’è chi sostiene che, gli abitanti del villaggio, in realtà non se ne siano mai andati. E che i loro fantasmi abitino ancora qui, nel cuore del Thar. Verità o leggenda, quale brivido lungo la schiena scorre.

Sorgente: In India, c’è una misteriosa città nel deserto abbandonata all’improvviso | SiViaggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × tre =

*

Translate »