Crea sito

Il concorso fotografico più divertente del mondo: Comedy Wildlife

I concorsi di fotografia naturalistica, come il Wildlife Photographer of the Year o l’EyeEm, ci fanno scoprire mondi sconosciuti. Possono svelare ai nostri occhi la vita subacquea. Oppure scuotere la nostra coscienza ambientale. Fra questi premi, ce n’è uno che ci fa vedere la natura da un altro punto di vista. È il concorso fotografico naturalistico più divertente del mondo: il Comedy Wildlife Photography Awards.

Le foto del Comedy Wildlife stanno ai concorsi “seri” un po’ come i premi IgNobel stanno ai Nobel. Infatti, non si premiano foto brutte, ma belle foto di animali buffissimi. Basta dare un’occhiata ai vincitori dell’edizione 2017 del concorso fotografico, appena annunciati.

Tibor Kercz - "Help!"

Tibor Kercz – “Help!”

Il vincitore assoluto dell’edizione 2017 è Tibor Kercz, con una foto scattata in Ungheria. Si intitola “Help!”, e ritrae un piccolo gufo che cerca di restare aggrappato al ramo da cui è scivolato, mentre gli altri due se ne stanno appollaiati tranquilli, dandogli le spalle. Il fotografo ha presentato un portfolio (4 foto)—con cui ha vinto un altro premio, per la relativa categoria—in cui puoi vedere tutta la spericolata lotta del gufo per non cadere dal ramo. Tibor Kercz ha vinto un safari fotografico in Kenya.

Animali che somigliano a noi

Goffi, felici, sbadati, in cerca di attenzioni. Gli animali del Comedy Wildlife ci somigliano. Si prendono a schiaffi, si trovano a proprio agio su uno scooter, e i loro modi di esprimere gioia, delusione o sorpresa ce li fanno sentire vicini. Come nel caso di questa foca in stato di shock.

George Cathcart - "Say What?!"

George Cathcart – “Say What?!”

L’edizione di quest’anno è stata un grande successo. La qualità delle immagini in concorso è migliorata, e abbiamo avuto molte più iscrizioni, da molti più paesi”, ha dichiarato uno dei fondatori del concorso fotografico, Paul Joynson-Hicks.

Andrey Giljov - "Kangaroo Dreams"

Andrey Giljov – “Kangaroo Dreams”

Le foto iscritte sono state più di 3.500, da 86 paesi. Con una grande quantità di ambienti ritratti, e moltissime specie animali. Il fotografo italiano Andrea Zampatti ha vinto il primo premio nella categoria On the Land con la foto, scattata in Italia, di un ghiro colto in un momento di beatitudine. Probabilmente grazie a una piacevole dose di polline.

Andrea Zampatti - "The laughing dormouse"

Andrea Zampatti – “The laughing dormouse”

Il concorso fotografico Comedy Wildlife è aperto a tutti. Vi partecipano anche fotografi naturalistici di alto livello e grande esperienza. Quest’anno, ad esempio, è stata premiata anche Daisy Gilardini, fotografa di orsi polari di cui ti abbiamo già parlato.

Daisy Gilardini - "Hitch a ride"

Daisy Gilardini – “Hitch a ride”

Gli animali se la spassano in molti modi. Se hai ancora qualche dubbio sulla nostra parentela con le scimmie, questi due irrefrenabili cinopitechi indonesiani che si improvvisano motociclisti ribelli potrebbero farti cambiare idea.

Katy Laveck-Foster - "Great escape"

Katy Laveck-Foster – “Great escape”

Quando il tempismo è tutto

Alcune fotografie sono talmente assurde da sembrare rebus della Settimana Enigmistica. O una parodia del concetto di “momento decisivo”, essenza del fotogiornalismo per Henri Cartier-Bresson. Che diavolo ci fanno dei pinguini di fronte all’ingresso di una chiesa in Georgia del Sud, nell’oceano Atlantico? E che cosa potrebbe succedere un attimo dopo?

Carl Henry - "Take me to church"

Carl Henry – “Take me to church”

Altre invece somigliano a surreali vignette in attesa di una caption arguta che le renda virali. Come la foto vincitrice della categoria “Up in the air”. Un’anatra in volo pare aver messo il turbo: la sua traiettoria è perfettamente in linea alla scia di vapore di un aereo passato poco prima.

John Threlfal - "Flying duck"

John Threlfal – “Flying duck”

Troy Mayne - "Slap in the face"

Troy Mayne – “Slap in the face”

Sorgente: Il concorso fotografico più divertente del mondo: Comedy Wildlife | Hello! World

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × 2 =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »