Crea sito

Il significato delle pietre preziose tra antiche credenze e simboli moderni

Il significato e l’origine del nome delle pietre preziose, dalle antiche credenze fino al simbolismo dei giorni nostri e il loro uso per i gioielli più belli e preziosi

da Lorena Cacace

Fin dall’antichità le pietre preziose hanno rappresentano molto di più del loro aspetto esteriore per il loro significato fortemente simbolico. In tutte le culture il nome e il significato delle gemme hanno un senso che va al di là del puro valore estetico. Si tratta di pietre spesso rare e pregiate, non certo alla portata di tutti e che anzi erano simbolo di potere e di forza. Reali e principi di ogni cultura li ha sfoggiati per secoli e anche oggi il dono di un gioiello è qualcosa che va oltre il puro gesto. Donare un anello al proprio amore per esempio è un modo per esprimere i propri sentimenti: vediamo quali sono i significati delle pietre preziose.

Iniziamo da quelle che vengono definite anche dai gemmologi “pietre preziose” per le loro proprietà, caratteristiche e storia: diamante, rubino, smeraldo e zaffiro.

Il significato del diamante si può far risalire all’origine stessa del nome, dal greco “adamai” non domabile, quindi forza indomabile. Per le sue caratteristiche è la pietra più ambita e desiderata: trasparente, luminoso, durissimo, puro e immutabile è considerato fin dall’antichità la pietra talismano per eccellenza, appannaggio dei principi e dei potenti.

Leggende di varie parti del mondo legano la nascita stessa del diamante agli dei, che siano le lacrime delle divinità piovute dal cielo o il segno dell’intervento divino, in grado secondo le leggende di trascinare Lucifero negli inferi.

diamanti-significato

 

Sorgente: Il significato delle pietre preziose tra antiche credenze e simboli moderni [FOTO] | My Luxury

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »