Crea sito

Pittsburgh fotografata da W. Eugene Smith

Il più ambizioso progetto del fotografo americano è in mostra al MAST di Bologna fino al 16 settembre

Fino al 16 settembre il Mast di Bologna ospita una mostra sulle opere dell’importante fotografo americano William Eugene Smith dedicate a Pittsburgh, Pennsylvania. Dal 1955 fotografò i lavoratori dell’industria dell’acciaio e le persone in strada, raccontandola ai tempi in cui era un importantissimo centro industriale: un progetto ambizioso che divenne uno dei più rappresentativi della sua carriera.

Quello su Pittsburgh fu il primo progetto che Smith non realizzò per un giornale: voleva dedicarsi a progetti più personali e indipendenti dopo anni passati a lavorare in particolare per LIFE, la più importante rivista di fotogiornalismo dell’epoca.

Nel 1955 entrò a far parte di Magnum e lo stesso anno gli venne chiesto di realizzare in tre settimane un centinaio di fotografie per un libro in occasione del bicentenario della fondazione di Pittsburgh, che stava vivendo un boom economico grazie all’industria siderurgica e alle sue acciaierie.

Smith rimase a Pittsburgh un anno ma continuò a lavorarci anche nei due anni successivi, realizzando circa 20mila negativi ma non portando mai a termine il progetto. In mostra a Bologna ci sono 170 stampe di questa grandissima raccolta, provenienti dalla collezione del Carnegie Museum of Art di Pittsburgh.

continua su: Pittsburgh fotografata da W. Eugene Smith – Il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

undici + diciannove =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »