Crea sito

Le mani giganti di Lorenzo Quinn nel Canal Grande

Lorenzo Quinn celebra la Biennale di Venezia con l’installazione di due mani giganti nel Canal Grande

Lorenzo Quinn celebra la Biennale di Venezia con un’installazione in Canal Grande. Due mani giganti fuoriescono dalle acque e sembrano sorreggere le mura dell’hotel di Ca’ Sagredo. L’installazione sarà visibile al pubblico dal 13 maggio fino al 26 novembre e creerà la cornice perfetta per la mostra delle opere di Lorenzo Quinn esposte all’interno dell’hotel di Ca’ Sagredo.

Quest’opera straordinaria è patrocinata dal Comune di Venezia ed è promossa da Halcyon Gallery, con la collaborazione di Ca’ Sagredo Hotel. Alla cerimonia d’inaugurazione era presente anche il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. L’installazione tocca i 9 metri di altezza nel suo punto più alto e ha richiesto una chiatta per essere trasportata alla location.

L’opera raffigura delle mani che sorreggono simbolicamente l’hotel. L’installazione diviene una metafora dell’azione dell’uomo contro il cambiamento climatico che, negli ultimi anni, ha minacciato la splendida città di Venezia. “Le mani sono strumenti che possono tanto distruggere il mondo quanto salvarlo, e trasmettono un istintivo sentimento di nobiltà e di grandezza in grado anche di generare inquietudine, poiché il gesto generoso di sostenere l’edificio ne evidenzia la fragilità”, si legge sulla descrizione dell’opera.

Lorenzo Quinn ha condiviso su Instagram le foto del making of e del lavoro compiuto, condividendo con i suoi fan in tutto il mondo l’iter di realizzazione di questa straordinaria creazione. Le mani che si vedono appartengono al figlio di Lorenzo, Anthony Quinn, che si è gentilmente offerto come modello per lo stampo.

Sorgente: Le mani giganti di Lorenzo Quinn nel Canal Grande | SiViaggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

20 − cinque =

*

Translate »