Crea sito

I collage onirici di Hüseyin Sahin

Un artista del fotoritocco fa collidere elementi apparentemente distanti in paesaggi surreali e credibili allo stesso tempo, da guardare almeno due volte.

di ELISABETTA INTINI

Animali, natura, scorci normalmente nascosti, tecnologia e intervento dell’uomo. Sono molti e non sempre connessi, i mondi che entrano in contatto nelle immagini create da Hüseyin Şahin, artista e art director turco specializzato in collage digitali dall’effetto straniante.

Il mago del fotoritocco accosta scene apparentemente distanti e difficili da abbinare in paesaggi fantastici e sufficientemente realistici allo stesso tempo. Mondi che sembrano provenire direttamente dal reame dei sogni.

Ognuno di questi scorci va osservato in più riprese, per coglierne gli elementi costitutivi. L’orizzonte di questa spiaggia si spinge ai confini della Terra…

Şahin ama in particolare unire elementi tipicamente legati all’uomo, come costruzioni o interventi sul paesaggio, a contesti naturali estranei e allo stesso tempo capaci di contenerli.

Il modo in cui modelliamo il pianeta per le nostre esigenze emerge in queste immagini con particolare efficacia.

Altri collage sono semplici esercizi di immaginazione, che sembrano provenire da mondi al rovescio.

Ma anche in questi paesaggi al contrario ci si trova, in qualche modo, immersi in una realtà familiare.

Giostra o turbina? In ogni caso, si vola.

Quando non c’è lo zampino dell’uomo, l’effetto meraviglia è legato all’accostamento di elementi solo apparentemente distanti. In questo caso, ugualmente antichi.

In alcuni casi il fotoritocco esaspera alcuni luoghi comuni: quando si dice avere un guscio come casa…

Lo spettatore si lascia trasportare in un contesto in cui tutto può succedere. In cui si assiste a quello che sarebbe potuto accadere, senza il nostro passaggio.

Le creazioni di Hüseyin Şahin continuano anche sulla sua pagina Instagram.

Sorgente: I collage onirici di Hüseyin Sahin – Focus.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro − tre =

*

Translate »