Crea sito

Fotolia IT » Autori sotto i riflettori: Jodie Johnson

Jodie Johnson, collaboratrice di Fotolia by Adobe, è una fotografa di Melbourne che si occupa di interni e lifestyle. Formatasi nel settore pubblicitario, è in una posizione ideale per comprendere le esigenze degli acquirenti. Abbiamo parlato con lei del suo percorso nel settore della fotografia stock, di quello che ha imparato strada facendo e dei suoi consigli per i fotografi esordienti.

Fotolia: Puoi parlarci un po’ di te e del tuo background? Come ti sei avvicinata alla fotografia?

Jodie Johnson A scuola mi interessavano soprattutto le materie “divertenti”, come arte, progettazione grafica e media. Al liceo ho studiato un po’ la fotografia, ma all’epoca il mio sogno era di diventare regista. Dopo la scuola, ho cambiato rotta accettando un lavoro nella pubblicità e, col tempo, sono arrivata a essere account director. In agenzia avevamo uno studio fotografico, per cui ero sempre a stretto contatto con la fotografia, ma il mio ruolo era solo quello di vendere quei servizi ai clienti. Alla fine ho deciso di mettermi io stessa dietro l’obiettivo, e non sono più tornata indietro!

AS: Come mai hai deciso di dedicarti alla fotografia stock? Come hai iniziato?

JJ: Tutte le agenzie per cui lavoravo usavano librerie stock quando per questioni di budget o di praticità non potevamo far scattare foto ad hoc, anche all’epoca in cui i cataloghi a stampa erano l’unico modo per cercare immagini! Nel corso degli anni ho visto crescere la pressione da parte dei clienti a ridurre continuamente i budget e questo ha fatto aumentare ulteriormente la richiesta di immagini stock. Diciamo che avevo sì esperienza con le immagini stock, ma soprattutto come acquirente. Così ho pensato che mi sarebbe piaciuto provare a realizzare delle immagini anch’io, senza la pressione di una scadenza imposta da un cliente o da un art director, per vedere se e come si sarebbero vendute.

AS: Qual è stata la difficoltà principale che hai dovuto superare, come fotografa stock?

JJ: Agli inizi, capire come evitare che i miei lavori venissero respinti per motivi tecnici. Ho imparato rapidamente cosa fossero l’aberrazione cromatica e le aree sovraesposte! Ora invece la difficoltà è trovare nuove idee per i miei scatti e nuove opportunità per produrre immagini originali e contenuti un po’ particolari che rispecchino il mio stile.

Contemporary home entry hall with polished concrete floors

continua su: Fotolia IT » Autori sotto i riflettori: Jodie Johnson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

due + sedici =

*

Translate »