Crea sito

Altro che Niagara… Ecco le 10 cascate più alte del mondo

Tra Norvegia, Sudafrica, Nuova Zelanda, Hawaii e Amazzonia: ecco le cascate alte anche 20 volte quelle (più famose) del Niagara.

Le cascate del Niagara sono certamente le più note del mondo, ma quanto ad altezza – con il loro salto di “soli” 52 metri – non sono neppure tra le prime 20. Ecco le la top 10 delle cascate più alte (e spettacolari).

836 metri: Browne Falls (Nuova Zelanda)

Si trovano nel Parco Nazionale di Fiordland, nell’isola meridionale della Nuova Zelanda, e sono circondate da un paesaggio mozzafiato che ospita numerose specie di piante e uccelli. Sono alte 836 metri e occupano la posizione numero 10 tra le cascate più alte del mondo. La loro fonte è un lago chiamato Lake Browne, che, quando è pieno, trabocca lungo il fianco della parete, creando appunto la “cascata”.

840 metri: James Bruce Falls (Canada)

Si trovano nel parco provinciale della principessa Louisa Marine nella Columbia Britannica, in Canada. Alimentate da un piccolo residuo glaciale situato a 1.524 metri sul livello del mare, le James Bruce Falls non sono che un “rivolo” se paragonate ad altre cascate: un nastro tortuoso di acqua bianca, che cade per 840 metri guadagnando in altezza quello che non ha in ampiezza.

840 metri: Puukaoku Falls (Hawaii)

 

La foto non inganna: sono cascate sottili che sbucano “timidamente” da una scogliera sulla costa nord-orientale dell’isola di Molokai (Hawaii), per 840 metri. Come altre cascate presenti in questo litorale, le Pu’uka’oku hanno scavato una fessura profonda nel basalto vulcanico poroso della parete rocciosa. Questo rende più difficile vederle rispetto alle cascate più giovani, che non hanno scavato più dei loro letti. La vista migliore? Quella da imbarcazioni o elicotteri pilotati da guide esperte, che sanno esattamente dove guardare.

850 metri: Balaifossen (Norvegia)

Balaifossen è una cascata tortuosa di circa 850 metri, situata vicino all’Osafjord a Ulvik, in Norvegia. Durante i mesi più caldi, la cascata rallenta in un impercettibile rivolo, fino a diventare – a luglio – praticamente invisibile. La natura temporale di Balaifossen deriva dalla sua fonte: la cascata si nutre di neve che si scioglie più in alto nelle montagne della regione. Di conseguenza, flusso e aspetto possono variare notevolmente da una stagione all’altra e da un anno all’altro. E sebbene oggi la cascata sia una delle più alte d’Europa, la sua stessa esistenza potrebbe essere incerta se il cambiamento climatico ridurrà le nevicate della regione al di sotto del livello necessario per alimentare le cascate.

865 metri: Vinnufossen (Norvegia)

Con poco meno di 865 metri di altezza, Vinnufossen è considerata la cascata più alta d’Europa e la sesta al mondo. Alimentata dal ghiacciaio Vinnufonna è il fulcro di una serie di cascate che costeggiano una scogliera vicino a Sunndalen, in Norvegia e provengono da un alto promontorio roccioso. Ma è il percorso lungo e tortuoso di Vinnufossen che gli fa guadagnare il record e non poca meraviglia da parte di chi osserva: la cascata inizia con un tuffo che salta fuori dalla parete della scogliera per poi dividersi in una serie di cascate più piccole che si intrecciano tra loro.

continua su: Altro che Niagara… Ecco le 10 cascate più alte del mondo – Focus.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × 5 =

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Translate »